Seguici    
Accedi
 

ANDRÉ AMPÈRE E L‘ELETTRODINAMICA - PARTE PRIMA. L‘UNIVERSO DELLA MECCANICA

Nella serie L'Universo della Meccanica si ripercorre la storia delle leggi della meccanica, dalle intuizioni di Galileo (Pisa 1564 - Arcetri, Firenze 1642) alla teoria della relatività.
Nel filmato il professor Goodstein racconta la vita di André Ampère (1775-1836), comprese le vicissitudini sentimentali. Ma la vita di Ampère viene ricordata in virtù delle sue scoperte di elettrodinamica.
Nella vita scientifica di Ampère forte fu l'influenza delle scoperte di Hans Christian Oersted (1777-1851). Quest’ultimo affermava che correnti elettriche generano forze magnetiche e che un magnete libero di muoversi, in prossimità di cariche con una certa velocità, si posiziona sempre perpendicolarmente alla direzione della corrente. In quel tempo era noto anche che la forza del campo magnetico diminuisce la sua intensità allontanandosi dalla corrente.
Nell'audiovisivo alcune animazioni al computer aiutano a comprendere il campo magnetico e i fenomeni legati alle cosiddette "linee di forza", dando anche la formula della legge che regola la dinamica di un campo magnetico generato da una corrente elettrica.
L'unità termina con le immagini del campo magnetico generato da una spira e da un solenoide, e dal cosiddetto "toro", ovvero il solenoide ripiegato in circonferenza, che dà origine a un campo magnetico totalmente racchiuso all'interno della circonferenza stessa.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo