Seguici    
Accedi
 

Andrea Atzori, Il coraggio salpa a mezzanotte


Ambientato tra il 1941 e il 1942, Il coraggio salpa a mezzanotte di Davide Atzori è la storia di tre ragazzi che decidono di dare il loro contributo alla Resistenza antinazista. Siamo nelle isole Shetland in Scozia, dove vivono Calum e Aghata e dove il norvegese Haakon approda con la madre, il nonno e la sorellina dopo che il padre ha perso la vita in mare tentando di salvare ebrei. Haakon vorrebbe imbarcarsi in una delle navi che trasporta di nascosto persone dalla Norvegia alla Scozia, ma viene scoperto e rimandato a casa; insieme ai suoi due nuovi amici concepisce l’ambizioso piano di restaurare un vecchio peschereccio e spacciarlo per un’imbarcazione norvegese. La partenza avverrà il 26 dicembre 1942, senza che le famiglie dei protagonisti siano informate. Il viaggio è molto avventuroso e la barca incrocia un sottomarino e una motovedetta dei  nazisti…


"Possiamo farcela, e ce la faremo. E il nemico non si accorgerà di niente. Man mano che lo diceva, Aghata si  sentiva uno strano calore che le agitava il petto. Perché era una follia. Era da incoscienti. Era pericoloso. Ma era bellissimo. E apparteneva a loro." 


Andrea Atzori  nasce a Cagliari nel 984, e cresce a Carbonia. Laureato in Storia all’Università di Cagliari, nel 2011 consegue un master in editoria a Oxford, alla Oxford Brookes University, dove lavora come assistente editor per la David Fickling Books. Dal 2008 al 2013 cura la rubrica “Giramondo” per il mensile Sardinews, e nel 2010 lavora come co-skipper in Olanda su una nave d’epoca. Dal 2012 al 2015 scrive per il blog dell’agenzia letteraria Sul Romanzo e al momento collabora come consulente editoriale con Edizioni Condaghes e come traduttore letterario dall’inglese per Book on a Tree. Ha scritto diversi romanzi, tra cui la saga fantasy per ragazzi Iskìda della Terra di Nurak (Condaghes). Vive in Germania, nella Foresta Nera.
 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo