Seguici    
Accedi
 

ANGOLA: BAMBINI IN GUERRA - PARTE PRIMA

L`Angola, dal 1975, è dilaniata da una spaventosa guerra civile fra le diverse etnie che la popolano. Il conflitto interno è poi degenerato in una più vasta contrapposizione Est-Ovest, subendo interferenze esterne dovute alla potenziale ricchezza del Paese (petrolio e diamanti) e alla sua posizione strategica. Dopo i mutamenti degli equilibri internazionali, l`Angola è ancora oggi in balia dei militari dell`UNITA (Unione nazionale per la liberazione dell`Angola), che tiene la popolazione in uno stato continuo di paura e inedia.
L`unità audiovisiva inizia con brevi interventi di bambini proveninti da diversi luoghi del mondo, radunati in uno studio televisivo, che introducono il problema della fame nel mondo, denunciando come ogni giorno 40.000 bambini muoiano per carenza di cibo e povertà. I drammi dell`Angola vengono raccontati attraverso la storia di una famiglia di fratellini, orfani, nella città di Malange. I bambini ogni giorno devono affrontare problemi di sopravvivenza, come cercare il cibo, trovare un rifugio per la notte, scansare i colpi di mortaio. Uomini, donne, ragazzi, intervistati nei mercati, esprimono la loro indignazione e il loro dolore. Non è più possibile trovare cibo, il poco che c`è ha raggiunto prezzi altissimi, i bambini muoiono di fame, le malattie si diffondono inesorabilmente. L`unità si conclude con alcune immagini di un campo profughi pieno di gente disperata.
L’audiovisivo è tratto da C`era una volta, trasmissione di Silvestro Montanaro, prodotta da Rai Tre nel 1999.
Per il coinvolgimento emotivo e la crudezza di alcune sequenze, si consiglia l`utilizzo in classe previa visione da parte del docente.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo