Seguici    
Accedi
 

Autismo: i contenuti per supportare efficacemente la didattica

L’esperienza di madre di due ragazzi autistici e l’emergenza nella quale siamo stati catapultati hanno permesso a Cristiana Mazzoni, membro di FIDA – Forum Italiano Diritti Autismo, di evidenziare le criticità dell’approccio alla neuro-diversità e, conseguentemente, anche la didattica a distanza ad essi rivolta. In particolare per quanto attiene i contenuti, Mazzoni suggerisce di partire dai programmi ministeriali dei vari ordini di scuola in modo da selezionare i contenuti sui quali lavorare, favorendone l’approfondimento delle principali materie di studio. I contenuti andrebbero poi suddivisi per nei vari ordini di scuola, dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola secondaria di secondo grado. Per ciascun ordine di scuola andrebbero, inoltre, elaborati prodotti con almeno tre livelli di difficoltà, base – intermedio – avanzato, così da raggiungere tutti gli studenti, anche coloro che hanno una seria compromissione delle abilità e che, attraverso il canale visivo e televisivo, riuscirebbero ad apprendere in modo più immediato.

Cristiana Mazzoni, dopo la nascita dei sue due figli e la diagnosi di Disturbo dello Spettro autistico di entrambi, accresce in lei la capacità organizzativa, da un lato, e la consapevolezza e conoscenza del mondo della neuro-diversità, nel e per il quale è impegnata.In questa cornice matura la nascita di FIDA – Forum Italiano Diritti Autismo, piattaforma programmatica per i diritti delle persone autistiche e dei loro familiari, che vede in campo associazioni, singoli genitori, autistici ad alto funzionamento e professionisti a vario titolo legati al mondo dell’autismo e della disabilità.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo