Seguici    
Accedi
 

CAPODANNO,YOM KIPPUR, FESTA DELLE CAPANNE. FESTE E TRADIZIONI EBRAICHE

Il rabbino Benedetto Carucci spiega i significati storici, religiosi e simbolici del capodanno ebraico, che è per il popolo di Israele un momento di invito all’autoanalisi e all’introspezione, della festa delle capanne, un digiuno destinato alla purificazione, e infine lo Yom kippur, un momento di preghiera per il futuro. Si sofferma sulla spiegazione del sacrificio da parte di Abramo del figlio Isacco e spiega perché il montone, che viene sacrificato al posto di Isacco, ha un significato simbolico di forte valenza per la religione ebraica. Ogni parte del corpo è significante e così anche il suono che deriva dal corno. Shofar è il nome del suono prodotto, e se ne distinguono tre diversi tipi: uno che invita all’introspezione, una che invita alla purificazione, e uno che determina a seguire un futuro più giusto. Delle note toccanti accompagno le festività autunnali ebraiche e l’arte di questo suono viene da sempre tramandata.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo