Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

CARLO MOLLINO. LEZIONI DI DESIGN

L`unità è dedicata a Carlo Mollino, caso straordinario di designer non legato all`industria. Fotografo, grafico, ingegnere, scenografo, grande sportivo, crea, a partire dagli anni Quaranta, architetture e mobili innovativi ma non adattabili ad una produzione di serie. I mobili progettati contengono numerose innovazioni sulle tecniche e sui materiali, che vengono sviluppate nel pezzo unico. Per Mollino, l`ambiente è una scenografia dell`esistenza e risente molto di suggestioni surrealiste. Ospite in studio di Ugo Gregoretti è Giovanni Baino, storico del design. L`esperto descrive il personaggio e ricorda come sia stato rivalutato dopo la morte. I suoi mobili sono esposti ora al Moma (Museum of Modern Art) di New York e al Victoria & Albert Museum di Londra. Sono stati poi riprodotti in serie almeno alcuni dei prototipi più interessanti da lui disegnati.
In studio sono visibili e illustrati alcuni mobili di Mollino: il tavolo "Arabesco" (1950), la cui sagoma ricorda un corpo femminile, il tavolo "Reale" (1949), di derivazione aeronautica, come pure la lampada "Cadma" (1947), che richiama la forma di un`elica, e la poltrona "Gilda" (1947), di gusto hi-tech ante litteram. La testimonianza di Rossella Colombari, gallerista e collezionista di mobili originali di Mollino, completa la trattazione dell`argomento.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo