Seguici    
Accedi
 

Catena Fiorello, Picciridda

A undici anni Lucia subisce il trauma della partenza dei suoi genitori e del fratellino per la Germania. Siamo nella Sicilia degli anni sessanta e a decidere le sorti della famiglia è la nonna, che tiene con sé la ragazzina per alleggerire la coppia e per avere compagnia. Il rapporto tra Lucia e questa donna severa ma anche affettuosa è al centro di Picciridda, il romanzo di esordio di Catena Fiorello, ripubblicato da Giunti in un’edizione rivista. Il boom economico, l’emigrazione, la condizione della donna, ma anche la malattia e la morte dell’amica del cuore, la grave depressione di un’altra, una terribile violenza sessuale sono tra gli elementi di un originale romanzo di formazione: “abitavo in un paese affacciato sul mare, e mi sentivo figlia della gallina nera”.

Catena Fiorello ha pubblicato per Baldini e Castoldi Picciridda nel 2006 (libro ora riproposto da Giunti), per Rizzoli Casca il mondo, casca la terra nel 2011, Dacci oggi il nostro pane quotidiano nel 2013, Un padre è un padre nel 2014, Un amore tra le stelle nel 2017 . Il suo ultimo romanzo è L’ amore a due passi (Giunti).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo