Seguici    
Accedi
 

CAVALLERIA: IL MITO DELLA SPADA

La spada, sottolinea Stefano Gasparri, ordinario di Storia medioevale all`Università di Genova, rappresenta l`arma cavalleresca per eccellenza: se per il sovrano è l`emblema della regalità, per il cavaliere ha una sua personalità, un nome proprio: basti pensare alla Durendal di Orlando o alla Excalibur di Artù. Sulla scorta di alcune sequenze di Excalibur di John Boorman (1984), Gasparri si sofferma sulla "lettura spirituale" delle armi da parte della Chiesa medioevale. I temi del culto della spada e il suo ruolo nella tradizione cristiana e nel mito celtico sono approfonditi nell`intervista a Franco Cardini, professore di Storia medioevale presso l`Università di Firenze. Successivamente, il filmato tratta delle tecniche di combattimento della cavalleria, con particolare riferimento alla vittoria di Guglielmo il Conquistatore nella battaglia di Hastings (1066), illustrata dalle suggestive immagini del celebre "Arazzo di Bayeux". L`unità si conclude con delle sequenze dal film Ivanhoe di Richard Thorpe (1956).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo