Seguici    
Accedi
 

CAVALLERIA: LE ORIGINI

L`unità si apre con un`intervista a Franco Cardini, ordinario di Storia medioevale all`Università di Firenze, sulla "pluralitá" del Medioevo, un periodo che "fa paura ed affascina". Segue un contributo di Stefano Gasparri, professore di Storia medioevale presso l`Università di Genova, sulle origini della cavalleria, che si fanno risalire ai popoli nomadi della steppa, tra i quali ricordiamo gli Unni. Lo storico Ammiano Marcellino, del quale la voce fuori campo legge un brano - sulla scorta di immagini di fiction in bianco e nero - rappresenta una delle fonti più autorevoli sugli usi e i costumi di questa popolazione.
Commentando alcune sequenze tratte da Marco Polo di Giuliano Montaldo (1984), il professor Cardini sottolinea il ruolo fondamentale del cavallo nell`antichità e nel Medioevo, definedolo "una presenza archetipica" e "una parte del suo cavaliere". Dopo alcune sequenze del film La leggenda della fortezza di Suram di Sergeij Paradjanov (1967), il professor Gasparri spiega come agli albori della cavalleria i popoli germanici assorbano tratti della cultura nomade: è il caso di Goti e Longobardi. Il filmato si conclude con il professor Cardini che si sofferma sulla complessa simbologia legata al cavallo: da Pegaso al destriero con otto zampe del dio Odino.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo