Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

CHARLES PERCY SNOW: LE DUE CULTURE. LETTURE D`AUTORE

In un’intervista, Piero Angela ripropone il problema della incomunicabilità esistente tra scienziati e letterati posto da Charles Percy Snow, (Leicester 1905 – Londra 1980) nel testo Le due culture (1959).
Snow, che era al tempo stesso fisico e scrittore, in questo libro descrive una vera e propria spaccatura tra il mondo della ricerca scientifica e quello degli studi umanistici. Questo problema di comunicazione e di scambio di esperienze si traduce quasi in una spartizione di raggi d’azione: mentre la ricerca scientifica e tecnologica detiene una grande importanza nello sviluppo sociale di una comunità, la cultura umanistica domina le scelte di carattere politico. Secondo Snow, in entrambi gli ambiti, sociale e politico, sarebbe invece necessaria la presenza delle due culture che, pur creando punti di vista divergenti, si arricchirebbero reciprocamente, assicurando una certa profondità di prospettiva.
Angela ritiene molto attuale e vivo il problema posto da Snow, soprattutto in Italia. Infatti, anche il mondo della scuola tende a separare nettamente i due ambiti di studio, e le modalità con cui gli individui vengono formati rimangono molto simili a quelle del tempo in cui Snow scriveva. Ma, dice Piero Angela citando Toraldo Di Francia, “non bisogna fare soltanto una tecnologia a misura d’uomo ma anche uomini ed intellettuali a misura di tecnologia”.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo