Seguici    
Accedi
 

Chiaberge: quel genio di Marconi

 

Wireless, si intitola così il libro che il giornalista Riccardo Chiaberge dedica a Guglielmo Marconi, l’inventore della radio che nasceva 140 anni fa, il 25 aprile 1874. E Scienza, amori e avventure di Gugliemo Marconi è il suo eloquente sottotitolo.

Ma chi è Gugliemo Marconi per Riccardo Chiaberge? Ecco un identikit di quel genio di Marconi: è un autentico bricoleur della Scienza, con un eccezionale “istinto animale per il business”, un istinto che lo distingue da tutti gli altri scienziati del suo tempo. È un uomo simbolo del Novecento e del futuro, precursore dell’era digitale e padre del Wireless, “Nobel per la Fisica nel 1909, lui che nemmeno aveva fatto l’Università”. Potente spirito innovatore, Marconi sa imparare dai suoi errori e ripartire da zero, è indistruttibile, spregiudicato, irresistibile (non voleva nemmeno che si scrivesse un libro su di lui). Amante della pratica e impaziente per la teoria, possiede un culto della segretezza e della proprietà intellettuale “da far impallidire Bill Gates!”, sottolinea Chiaberge.

Insomma, “se oggi abbiamo i cellulari, i tablet, il wi-fi, lo dobbiamo anche e soprattutto a Guglielmo Marconi, al ‘Signor Wireless’, un uomo, un italiano, che alla fine dell’Ottocento ha inventato il terzo millennio”, scrive Chiaberge nel suo Wireless. Scienza, amori e avventure di Guglielmo Marconi (Garzanti 2013).

 

Riccardo Chiaberge, giornalista, ha lavorato al “Corriere della Sera” e ha diretto per dieci anni il supplemento “Domenica” del “Sole 24 Ore”. Attualmente collabora con l’Istituto dell’Enciclopedia italiana Treccani, come direttore scientifico del Libro dell’anno. Tra i suoi libri: Ingegneri della vita. Etica e medicina nell’era del Dna (1988, con il premio Nobel Renato Dulbecco); Cervelli d’Italia. Scuola, scienza, cultura: le vere emergenze del Paese (1996); Navigatori del sapere. Dieci proposte per il Duemila (1999); L’algoritmo di Viterbi. Da profugo a re dei cellulari: la straordinaria avventura di un italiano in America (2000); Salvato dal nemico. 1944: una strage nazista nell’Italia divisa dall’odio (2004); La variabile Dio. In cosa credono gli scienziati? (2008); Lo scisma. Cattolici senza papa (2009); Vespe. Fatti e misfatti della cultura italiana negli anni di Berlusconi (2012).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo