Seguici    
Accedi
 

CINA: GLI ANNI VENTI. L`EPOCA DI MAO TZE TUNG

A partire dal 1916, con la morte del generale Yuan (presidente della Repubblica Cinese dal 1912), la Cina precipita in una situazione di totale anarchia, con l`assenza di un potere centrale e le province in balia di "signori della guerra" locali. Negli anni successivi i nazionalisti del Kuo-ming-tang (partito fondato nel 1912) e il Partito comunista cinese (nato il 1 luglio 1921 e guidato da Mao Tze Tung, sotto le direttive di Mosca) si alleano per la ricostruzione dell`unità politica della Cina, intraprendendo nel 1926 la vittoriosa campagna contro i militari al potere nella Cina del centro e del nord. Ma nel 1927 è guerra civile tra i comunisti di Mao e i nazionalisti del generale Chiang Kai-Shek, nuovo capo del Kuo-ming-tang.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo