Seguici    
Accedi
 

Città invisibili: La grande rete culturale del Veneto

"Come diceva Marguerite Yourcenar: «I libri rappresentano il granaio per l'inverno dello spirito»." Marnie Campagnaro, ideatrice e responsabile del progetto Città invisibili, presenta l'iniziativa sorta dalla collaborazione tra Regione Veneto, enti provinciali, città murate, comuni, scuole, biblioteche, strutture accademiche, fondazioni, aziende e istituzioni venete.

Il progetto - basato sul lavoro di studio del Gruppo di ricerca sulla letteratura per l'infanzia dell'Università degli studi di Padova diretto dalla prof.sa Donatella Lombello - nasce dalla volontà di creare un innovativo spazio culturale per bambini e ragazzi in cui poter promuovere l’interesse per la letteratura per l’infanzia e l’arte attraverso incontri “ravvicinati”  e rivisitazioni originali dei paesaggi culturali del proprio territorio.

Città invisibili si articola in quattro sezioni:

- Biennale di letteratura e cultura per l'infanzia (25 ottobre 2012 - 30 aprile 2013)

- Festival itinerante per ragazzi (21 ottobre 2012 - 26 giugno 2013)

- Progetto rete scuole d'eccellenza (anno scolastico 2012-2013)

- 23 aprile 2013 - Giornata evento dedicata al libro e alla lettura

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo