Seguici    
Accedi
 

CLASSI LAVORATRICI: CONDIZIONI DI VITA NELL`OTTOCENTO

L`unità parla delle difficili condizioni di vita dei contadini e delle classi lavoratrici nel secolo scorso. Nell`ambito di un`economia nazionale ancora poverissima, la vita di queste persone è una continua lotta per la sopravvivenza.
Le condizioni abitative nelle campagne sono estremamente disagevoli, le case anguste e fredde, uomini e animali condividono gli stessi ambienti. Non migliore è la situazione nelle città, dove al degrado delle abitazioni si accompagna la carenza di spazi. Le immagini mostrano entrambe le realtà, alcuni filmati storici raccontano la vita quotidiana nei quartieri poveri di Napoli.
Un`altra grave piaga sociale è rappresentata dalla carenza dell`alimentazione, basata prevalentemente sui cereali e quasi del tutto priva di carne e alimenti proteici. Questo porta alla diffusione di malattie come la pellagra, diffusa maggiormente al nord; altre malattie che si diffondono a causa della precarietà igienica in cui vivono queste persone, sono la tubercolosi, il vaiolo, le affezioni gastro-intestinali (tifo, paratifo), che colpiscono specialmente i bambini, la malaria, il gozzo e il cretinismo. La mancanza di qualsiasi controllo demografico porta a fare un grandissimo numero di figli, solo in parte ridimensionato dalla altissima mortalità infantile. Immagini di valore storico mostrano volti e persone la cui sofferenza è tangibile e ancora più toccante oggi che questa realtà appare tanto lontana.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo