Seguici    
Accedi
 

Colm Tóibín: la musica di Nora

Rimasta vedova con quattro figli Nora, la protagonista di Nora Webster  il nuovo romanzo dello scrittore irlandese Colm Tóibín (tradotto in italiano da Alberto Pezzotta per Bompiani) deve affrontare un lancinante senso di solitudine, le ingerenze di vicini e parenti, il ritorno a un lavoro che non le piace. D’altra parte la mancanza del partner le fa ritrovare spazio per interessi a lungo trascurati come quello per il canto e la musica classica. Tóibín ricostruisce l’atmosfera soffocante e pettegola di un piccolo centro irlandese della fine degli anni sessanta e scrive un elogio della solitudine e della scoperta di sé.

 

Colm Toibin è nato nel 1955 a Enniscorthy in Irlanda. Giornalista, saggista e romanziere, ha studiato Storia e letteratura inglese all’University College of Dublin e a venti anni ha cominciato a viaggiare, prima in Spagna, poi in Argentina, in Sudan, in Egitto, negli Usa. È stato inoltre direttore di due riviste irlandesi, “InDublin” e “Magill”, e ha collaborato a “The Sunday Independent” e “The London Review of Books”. Tra i suoi libri: Fuochi nella notte, Il faro di Blackwater, La famiglia vuota,  Brooklyn, Amore in un tempo oscuro, The Master.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo