Seguici    
Accedi
 

Communities. Come cambierà il futuro del capitalismo, dell`economia, della società e del lavoro

Le communities sono l’“ultimo miglio” per salvare la nostra economia, la nostra società o, come direbbe Robert Reich, il nostro capitalismo. Questo è quanto sottolinea Roberto Panzarani nel libro "Communities. Come cambierà il futuro del capitalismo, dell'economia, della società e del lavoro”, edito da Lupetti editore.

L’economia ha già da tempo divorato la politica e la finanza ha fatto lo stesso con l’economia. La concentrazione di ricchezza in particelle così infinitesimali impedisce lo scorrere dinamico di un’economia fatta di piccoli imprenditori e devasta una classe media ormai incapace di sostenere i consumi precedenti e ormai adattata alle nuove condizioni con espedienti di vario genere, dall’utilizzo della pensione di un anziano per l’intero gruppo familiare alla fuga dei figli o nipoti in cerca di fortuna in un altrove non meglio definito. Pensiamo che la miglior risposta a tutto questo sia condividere esperienze interessanti di come le imprese, i cittadini, le persone in generale si stiano organizzando per affrontare questa nuova situazione, pensando in modo nuovo, ma soprattutto agendo in modo nuovo e, come ci ricorda il Presidente Lincoln, emancipandosi rispetto al passato.

Roberto Panzarani

Insegna Innovation Management presso il CRIE, Centro De Referencia Em Inteligencia Empresarial alla UFRJ, Federal University di Rio de Janeiro.  È docente al Master in Gestione e Risorse Umane dell’Università Lumsa di Roma È docente di Innovation Management all’Università telematica San Raffaele di Roma  È docente al Master Executive Development Programme della Confcommercio È presidente dello Studio Panzarani & Associates, che ha fra le sue attività principali quella di gestire “The Innovation Network”, un think tank che racchiude alcuni dei massimi esperti di innovazione e livello internazionale. È Presidente del Comitato scientifico Forum Terzo Settore del Lazio.  È membro del comitato scientifico della Fondazione Bruno Visentini presso la Luiss di Roma, per la ricerca giuridico economica sugli Enti non profit e le Imprese.  È membro del CTS CFMT Milano È membro del Club Innovatori di Confcommercio È Advisor Social Innovation per Prioritalia di Manageritalia È membro del Comitato strategico Vises, Gruppo Federmanager È contributor della Rivista Aspenia dell’Aspen Institute Italia. Collabora con Centodieci, web magazine di Mediolanum Corporate University. Da molti anni opera nella formazione in Italia. Studioso delle problematiche relative al capitale intellettuale in contesti ad elevata innovazione e autore di svariate pubblicazioni. Esperto di Business Innovation, attualmente si occupa dello sviluppo di programmi di innovazione manageriale per il top management delle principali aziende e istituzioni italiane.  Viaggia continuamente per il mondo, accompagnando le aziende italiane nei principali luoghi dell’innovazione dalla Silicon alla Bangalore Valley, all’Electronic City di Tel Aviv, ai paesi emergenti del Bric e del Civets. L’intento è quello di facilitare cambiamenti interni alle aziende stesse e di creare per loro occasioni di Business nel “nuovo mondo”. L’ultimo suo libro è “Global: tribù, confini, leader, reti, ecosistemi”, Edizione Palinsesto, Roma, 2016

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo