Seguici    
Accedi
 

Coronavirus: i consigli della psicoterapeuta agli studenti

 

Non poter più andare a scuola, uscire con gli amici o praticare il proprio sport preferito. Ai ragazzi, in questo momento di emergenza, viene richiesto un grande sacrificio: rimanere a casa. In questo video, realizzato da Rai Cultura, la psicoterapeuta Maria Pontillo dell'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, spiega agli studenti quanto sia importante seguire le indicazioni stabilite per contrastare il Coronavirus e quali sono le motivazioni che le hanno originate.

"Il Coronavirus - dice la dottoressa Pontillo - è un po' come una grossa influenza. Stiamo cercando delle soluzioni mediche efficaci per contrastarlo". Date le caratteristiche del virus, prima fra tutte la sua capacità di propagarsi molto rapidamente, l'unica arma efficace è cercare di CONTENERE il più possibile il contagio evitando contatti con il mondo esterno".

Dunque, rimanere a casa, un obbligo necessario che non vuol dire, in questo caso, una limitazione della propria libertà personale, bensì è un modo per partecipare attivamente al raggiungimento di un obiettivo comune: salvaguardare la salute di tutti, soprattutto delle persone più vulnerabili come gli anziani o i malati cronici, giovani e meno giovani.

In quest'ottica, organizzare il tempo trascorso a casa è un modo per vivere più serenamente la difficoltà. Il consiglio della psicoterapeuta per i ragazzi è di fare ogni mattina un planning dove pianificare le attività della giornata, tra studio, svago e utilizzo dei dispositivi digitali, utili per mantenere vive le relazioni interpersonali con gli amici più cari.

Infine è importante che i giovani mantengano sempre aperto un canale di comunicazione con i propri genitori, chiedendo loro spiegazioni  e consigli senza affidarsi ciecamente alle tante notizie che circolano in Rete.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo