Seguici    
Accedi
 

Costellazione `68: Martin Luter King

L’omicidio di Martin Luter King (Atlanta, 1929 - Memphis 1968), paladino dei diritti civili dei neri d’America, premio Nobel per la pace, ucciso nel 1968 a soli trentanove anni in un albergo di Memphis, suscitò negli USA una grande commozione.
Il filmato proposto in questa unità ripercorre parte della parabola politica ed esistenziale dell’uomo che più di ogni altro incarnò le aspirazioni degli afroamericani alla giustizia e all’uguaglianza. La passione politica di Martin Luter King viene testimoniata, nell’audiovisivo, da alcuni dei suoi più noti discorsi pubblici, come “I have a dream”, l’allocuzione destinata ad entrare nella storia, in cui i principi della non violenza si coniugano con l’etica cristiana, e “I went to the mountain top”, in cui emerge la sua straordinaria forza comunicativa.
In un’intervista, l’ex ambasciatore americano all’ONU, A. Young, afferma che l’omicidio del reverendo King ebbe sicuramente una matrice politica. A suo parere la classe dirigente americana temeva le conseguenze della lotta contro la povertà e l’emarginazione, che poteva causare non solo una crisi politica ma una vera e propria rivolta popolare.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo