Seguici    
Accedi
 

Dalla discriminazione alla tutela dei diritti. Un viaggio lungo dieci anni

 Dalla discriminazione alla tutela dei diritti. Un viaggio lungo dieci anni

 

“1938-1948. Dalla discriminazione alla tutela dei diritti. Leggi razziali e Costituzione repubblicana” è il titolo della tre giorni che si svolgerà tra Firenze e Siena il 22,23 e 28 novembre prossimi, ideata e organizzata dall’Istituto Sangalli di Firenze e dall’Università per Stranieri di Siena, con il supporto della Regione Toscana e il patrocinio di Rai Toscana, Comunità ebraica e valdese di Firenze e il cinema La compagnia.

L’iniziativa, che si inserisce all’interno del progetto “San Rossore 1938. 80°anniversario delle leggi razziali italiane”, vuole collegare, attraverso una serie di dibattiti e di incontri tra studenti ed esperti, l’entrata in vigore delle leggi razziali in Italia nel 1938 e la promulgazione della Costituzione della Repubblica italiana dieci anni dopo (1948). Da una parte dunque, discriminazione e persecuzione razziale, dall’altra massima valorizzazione dei diritti umani, soprattutto per quanto riguarda i contenuti dei primi 12 articoli della nostra Carta.

L’evento di apertura, previsto per il 22 novembre nella storica sede della Rai di Firenze, chiama a raccolta più di cento studenti degli ultimi anni di alcune scuole fiorentine (Liceo Linguistico G.Pascoli, Polo-tecnico Salvemini-Duca d’Aosta, Istituto Alberghiero Saffi) che esporranno i lavori fatti a partire dall’inizio dell’anno scolastico 2018/19 insieme ai loro insegnanti sul tema proposto. Il confronto avverrà con studiosi ed esperti di storia contemporanea e di ebraismo e protestantesimo che avranno il compito di stimolare la discussione e il lavoro di gruppo su temi come gli stereotipi sulla razza, i pregiudizi sugli ebrei, cosa si intende per uguaglianza, se esista un’identità italiana e su cosa si basa, se il fenomeno dell’immigrazione sia o meno una minaccia e molti altri. Coordina gli incontri, l’attore e musicista, Enrico Fink, considerato uno dei principali interpreti della tradizione ebraica italiana.

Il pomeriggio del 22 novembre, ci si sposta nella sede dell’Istituto Sangalli per seguire un seminario rivolto, questa volta, agli studenti universitari, dottorandi e dottori di ricerca. Gli interventi saranno coordinati dal professor Francesco Margiotta Broglio, conosciuto come uno dei massimi esperti dei complessi rapporti fra lo Stato e le religioni. Conclude la giornata la tavola rotonda dal tema “Libertà religiosa e Stato italiano: un confronto tra passato e presente”, con i rappresentanti delle comunità religiose fiorentine.

Il 23 novembre l’iniziativa prosegue a Siena, nell’Aula magna dell’Università per Stranieri. In questa occasione è previsto l’incontro tra studenti di alcune scuole superiori del senese e studenti universitari.

Infine, il 28 novembre, tutti al cinema La Compagnia per assistere allo spettacolo “Patrilineare”, un racconto scritto e interpretato da Enrico Fink che, partendo da una vecchia fotografia, il proprio cognome, una giacca, un documento del 1943 che certifica un arresto, ricostruisce la storia della sua famiglia: un bisnonno che, fuggito dalla Russia zarista dei primi anni del ‘900, arriva in Italia per essere travolto dalla furia razzista della Repubblica di Salò. Prima dello spettacolo, l’incontro tra l’attore e Monica Barni, vice presidente della Regione Toscana, con gli studenti delle scuole fiorentine.

Tags

Condividi questo articolo