Seguici    
Accedi
 

Daniel Miller: i social media e il diritto alla privacy

Daniel Miller, professore di Antropologia presso la University College of London, pioniere dell’antropologia digitale e fondatore dell’antropologia del consumo, intervistato al Festival della Filosofia di Modena 2017, parla dei rapporti tra il diritto alla privacy e la diffusione dei social media, che acquisiscono in continuazione informazioni su di noi.

Se da una parte gli inglesi sono terrorizzati dai social media che violano la loro privacy, in Cina milioni di persone, che si sono spostate dalle zone rurali verso le zone industriali, vivono in spazi comuni, nei quali non esiste la privacy e solo attraverso i social media hanno scoperto per la prima volta di poter comunicare in maniera riservata.
Ragionando su scala globale, pertanto, si può dire che mentre per gli inglesi i social sono la fine della privacy, per i cinesi rappresentano al contrario la nascita della privacy.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo