Seguici    
Accedi
 

Diventare imprenditori in tempi di crisi

In tempo di crisi sono due le cose che più di tutte cambiano:

1)Le idee imprenditoriali non sono più sufficienti per fare impresa, è necessario un approccio strategico.

2) Tutti dobbiamo agire da imprenditori

Le incertezze del mondo del lavoro e la scomparsa del tanto discusso posto fisso, stanno facendo aumentare vertiginosamente il numero delle persone che vogliono intraprendere il mestiere dell’imprenditore. Che si abbia intenzione di lavorare in proprio, avviare una startup, oppure no, il successo che si può avere in campo lavorativo, sarà direttamente proporzionale alle capacità imprenditoriali. La scomparsa del posto fisso e la velocità con la quale cambiano le esigenze dei mercati, hanno stravolto per sempre il mercato del lavoro. Le aziende oggi non possono potranno garantire un lavoro per sempre: occorre sviluppare quelle capacità imprenditoriali che fino a qualche anno, appartenevano solo a chi voleva fare l’imprenditore.
E’ indispensabile promuovere se stessi in maniera professionale, costruire delle relazioni di valore e pianificare strategicamente lo sviluppo dell' azienda personale, quindi di se stessi nel tempo.

Al di là che si abbia intenzione di creare una startup oppure no, il consiglio è di imparare a fare marketing meglio della concorrenza che si tratti di un’azienda o della propria persona. La migliore strategia, così come i migliori modelli di sviluppo sono quelli che alla professionalità uniscono un forte senso pratico. "E’ terminato il tempo dei manager- conclude Iula- ed è giunta l’era degli imprenditori!

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo