Seguici    
Accedi
 

Dottorato di Ricerca industriale internazionale in Reggio Childhood Studies

 

Un corso internazionale della durata di tre anni, promosso dal Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE) e dalla Fondazione Reggio Children - Centro Internazionale Loris Malaguzzi, per acquisire un Dottorato di Ricerca industriale internazionale, unico livello mondiale, in Reggio Childhood Studies.

Per partecipare è necessario presentare la propria domanda di ammissione ad UNIMORE a partire dalla data di uscita del bando (fine maggio) ed entro il 20 giugno. Nel mese di luglio sono previsti i colloqui e le selezioni con cui verranno attribuiti 9 posti, di cui 8 finanziati da borse di studio triennali coperte in parte dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) e in parte da un pool di soggetti privati tra cui Farmacie Comunali Riunite, Iren, Fondazione Manodori, Unindustria e Wonderful Education.

I vincitori lavoreranno su progetti di ricerca concordati con la Fondazione Reggio Children e con il Collegio dei docenti, una prestigiosa comunità di ricercatori che lavorano stabilmente presso il Centro Internazionale.

Lo scopo del corso è formare ricercatori che improntino il loro lavoro su un modello che prenda le mosse dall’esperienza educativa di Reggio Emilia dove la parola d’ordine è “partecipazione”. La “comunità educante” deve essere un “luogo culturale” aperto a tutti e, nello stesso tempo, un luogo educante per la comunità. Questo modello didattico ha riscosso interesse da parte di studiosi di tutto il mondo. Tra questi, Howard Gardner, famoso per i suoi studi sulle intelligenze multiple, e Jerome Bruner, psicologo dell’educazione scomparso nel 2016, che hanno ricevuto la cittadinanza onoraria nel 1997 e la laurea ad honorem nel 2003 in Scienze della Formazione primaria.

L’esperienza dell’apprendere diventa un processo relazionale e riflessivo, frutto della relazione tra persone ma anche ricerca del senso delle cose e delle relazioni che intercorrono tra loro.

Il corso dunque, mette al centro il concetto di molteplicità dei saperi e include discipline che vanno dalla pedagogia alla psicologia, alle neuroscienze; dalla filosofia all’architettura, al design, al gioco come processo di apprendimento; dalle tecnologie digitali a quelle analogiche che rappresentano i “media” su cui si articola il pensiero dell’uomo moderno, chiamato a gestire la complessità del mondo attuale, sovrabbondante di informazioni e caratterizzato dai nuovi linguaggi dell’innovazione tecnologica.

Questa esperienza – afferma il prof. Alberto Melloni di Unimore, Direttore del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane che coordina il collegio docente della Scuola – è il frutto di vent’anni di lavoro nei quali il Dipartimento, la Fondazione e tutto il sistema hanno sviluppato relazioni stabili, come testimoniato anche dal fatto che la Presidente della Fondazione Reggio Children è nostra docente da anni. Gli spazi del Malaguzzi sono stati affittati ai nostri corsi di laurea. Il clima di reciproca fiducia è cresciuto nel tempo e dunque era maturo il momento in cui questa straordinaria esperienza educativa, nella sua autonomia formalizzata dalla struttura del dottorato industriale, potesse dialogare col sistema del dottorato. Ed è stato merito della prontezza con cui la città e l’amministrazione hanno risposto al nostro appello se già in questo XXXV ciclo abbiamo potuto avviare un gruppo di ricerca che porterà idee e conoscenze”.

“Questo percorso rappresenta una significativa tappa in una storia di collaborazione – afferma la Presidente di Fondazione Reggio Children Carla Rinaldi – tra l’Università di Reggio Emilia e Fondazione Reggio Children. Partendo dall’assunto che l’educazione è un fatto pubblico, che chiama intorno a sé la corresponsabilità delle Istituzioni, della società civile e dei singoli, in una dimensione di dibattito aperto e di confronto, questa collaborazione rappresenta un’occasione per la città di Reggio Emilia, come testimoniato dalla fondamentale partecipazione di enti, istituzioni e imprese a costruire un percorso partecipato, di ricerca e innovazione, una nuova importante opportunità”.

Per tutte le informazioni: UNIMORE – Dottorati di Ricerca

 

Membri del Collegio dei docenti: prof. De Giorgi, vincitore del premio della Società Italiana di Pedagogia, prof.ssa Elena Esposito, vincitrice di un bando ERC, prof.ssa Carla Rinaldi, presidente della Fondazione e vincitrice del Premio Lego, ed altri studiosi dei dipartimenti di Comunicazione ed Educazione di Unimore, di Harvard, Sydney, MIT e Denver ed coordinato dal Direttore del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane Alberto Melloni, Accademico dei Lincei.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo