Seguici    
Accedi
 

Emilio Gentile. Il fascismo e lo Stato etico

In questa intervista, realizzata in occasione del festival Dialoghi di Trani 2018, Emilio Gentile ci spiega un aspetto centrale della strategia di Mussolini:  il fascismo stabiliva il primato, sia individuale sia collettivo, dello "Stato etico", una struttura fortemente centralizzata che stabiliva come vivere, come comportarsi e per quali ideali. Fondamentale, per affermare questo principio, l'alleanza con la Chiesa cattolica, soprattutto in materia di politiche famigliari.

 

Emilio Gentile è professore emerito dell’Università di Roma La Sapienza e socio dell’Accademia Nazionale dei Lincei. Nel 2003 ha ricevuto dall’Università di Berna il Premio Hans Sigrist per i suoi studi sulle religioni della politica. Collabora al “Sole 24Ore”.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo