Seguici    
Accedi
 

ENERGIA: LA CONSERVAZIONE - PARTE PRIMA. L UNIVERSO DELLA MECCANICA

Nella serie L’universo della meccanica si ripercorre la storia delle leggi della meccanica, dalle intuizioni di Galileo (Pisa 1564 - Arcetri, Firenze 1642) alla teoria della relatività.
Il filmato si apre con un ricordo della vita di René Descartes (La Haye, 1596-1650) e della sua idea di inerzia, che mutuò, perfezionandola, da Galileo: lo scienziato toscano giunse a formulare il primo principio della dinamica, secondo cui un corpo rimane nel suo stato di quiete o persiste nel suo moto rettilineo finché non intervengano forze esterne in grado di modificare tale condizione.
Isaac Newton (Woolsthorpe, Lincolnshire, 1642 - 1727) scoprì che il cambiamento di moto è proporzionale alla forza applicata. Lo scienziato inglese sapeva anche che la forza impressa è la derivata del momento della quantità di moto rispetto al tempo.
Con l’aiuto di immagini di palle da biliardo che si urtano, viene illustrata la seconda legge di Newton. Questo principio è valido anche per la meccanica di atomi, elettroni e protoni: il momento angolare della quantità di moto si conserva in modo inerziale.
Dopo la definizione di centro di massa il filmato termina mostrando, con animazioni computerizzate, il movimento di corpi di masse diverse sottoposti alle rispettive forze gravitazionali, con il calcolo del momento della quantità di moto

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo