Seguici    
Accedi
 

ERNEST HEMINGWAY: IL VECCHIO E IL MARE. LIBRI IN TV

Alessandro Baricco parla di uno dei più celebri romanzi di Ernest Hemingway: Il vecchio e il mare. Il vecchio pescatore Santiago, che da ottantaquattro giorni non riesce a pescare niente, prende ancora una volta il largo con la sua povera barchetta, quando finalmente abbocca ad uno dei suoi ami un pesce enorme. Tra l’uomo e la preda inizia una lotta terribile; il pesce reagisce fuggendo sott’acqua e trascinandosi dietro la barca, per tutto il giorno e per tutta la notte. Lo stile asciutto del romanzo potrebbe far pensare ad una semplice storia di pesca, ma Baricco vi scorge qualcosa di più, soprattutto nella pagina, di cui dà lettura in studio, in cui il vecchio Santiago esprime il desiderio di vedere, anche solo per un momento, il terribile pesce contro il quale sta combattendo. Questa frase rimanda molti di noi all’esperienza di un certo tipo di dolore “invisibile”, cui è difficile anche dare un nome, come “il male di vivere”.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo