Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

ESPANSIONISMO SOVIETICO IN ORIENTE. LA RUSSIA DOPO LA RIVOLUZIONE

Nel filmato, tratto dal programma Gli archivi del Cremlino, del 1997, il giornalista Arrigo Levi, servendosi di materiale documentario proveniente dagli archivi sovietici commenta due eccezionali filmati, il primo sul processo di espansione sovietica in Oriente, negli anni successivi alla Rivoluzione d’ottobre, ed il secondo, che documenta una processione religiosa, svoltasi nell’estate del 1922 a Vladivostok, l’ultima trincea zarista caduta proprio alla fine di quell’anno.
Analizzando il primo documento, che mostra il Convegno dei popoli d’oriente, riunione organizzata dal Comintern nel settembre del 1920, Arrigo Levi mette in evidenza il forte contrasto tra le immagini edulcorate della propaganda sovietica e la realtà, molto più contraddittoria, del rapporto tra il potere russo ed i popoli caucasici, che era e sarebbe rimasto sempre molto difficile, come testimoniano le vicende dei nostri giorni. Nel secondo filmato, di parte zarista, vediamo le immagini della famiglia imperiale portate in processione, in occasione di un’assemblea religiosa, a testimonianza della venerazione esistente nella chiesa ortodossa nei confronti dell’imperatore ucciso, considerato come “l’unto del signore”.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo