Seguici    
Accedi
 

Essendo stato

 

Il 5 aprile, a Roma, è stato presentato "Paolo Borsellino essendo stato", scritto e curato da Ruggero Cappuccio, attore e regista teatrale. Il libro è la sintesi di un percorso durato più di un decennio, un progetto che si è fatto spettacolo teatrale, e una docufiction prodotta da Rai Cultura e trasmessa da Rai Storia e Rai Uno il 19 luglio 2016, anniversario della tragica morte del magistrato palermitano e della sua scorta, per mano mafiosa
Il lavoro tiene conto del linguaggio e dell'indagine, anche antropologica, che Borsellino, con Giovanni Falcone e altri, compie tra i meandri della rete mafiosa a partire dagli anni 80. In particolare, il testo comprende le parole che Paolo Borsellino pronuncia il 31 luglio 1988 al cospetto di una Commissione del Consiglio Superiore della Magistratura in seguito a un richiamo disciplinare, parole che Ruggero Cappuccio ha potuto riprodurle drammaturgicamente in seguito a un'autorizzazione degli organi del CSM nel 2012.
Alla presentazione romana è intervenuto il Procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero De Raho, che ha ricordato l'impegno civile e morale di Paolo Borsellino, di Giovanni Falcone, e degli altri magistrati e figure dello Stato vittime delle mafie.
L'attore Alessandro Preziosi ha accompagnato la presentazione con la lettura di alcuni brani del libro-progetto.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo