Seguici    
Accedi
 

FASCISMO: 1943, IL CONTESTO DELLA CADUTA

Servendosi di materiale d’archivio, l’unità didattica ricostruisce in modo puntuale il contesto in cui maturò la crisi del regime fascista.
La battaglia di El Alamein (23 ottobre 1942), in cui l’ottava armata inglese del generale Montgomery travolge le divisioni italo-tedesche comandate da Rommel, costringendole ad abbandonare il continente africano, segna l’inizio della fine. Lo sbarco in Italia degli angloamericani, avvenuto il 10 luglio 1943, ha un immediato contraccolpo sul regime di Mussolini, già indebolito dalla profonda avversione alla guerra manifestatasi negli scioperi di marzo a Torino e a Milano. Il 19 luglio 1943 Hitler e Mussolini si incontrano a Feltre, ma il pessimo umore del führer impedisce al duce di aprire bocca per prospettargli, come era nelle sue intenzioni, l’uscita dell’Italia dalla guerra. Nello stesso giorno Roma subisce il primo bombardamento aereo alleato. Pio XII si reca tra la folla dolorante e sconvolta del quartiere di San Lorenzo, quasi completamente devastato dalle bombe.
Dopo il fallimento del convegno di Feltre, appare ormai evidente che il raggiungimento della pace, cui la gente anela, trova il suo principale ostacolo in Mussolini.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo