Seguici    
Accedi
 

Ferruccio Parazzoli - Amici per paura

Amici per paura è il nuovo romanzo storico di Ferruccio Parazzoli, edito da SEM (Società Editrice Milanese), e selezionato nella dozzina del Premio Strega 2017.

Il libro racconta la storia del piccolo Francesco, che a partire dal 1943, quando assiste sulle spalle del padre a un discorso del Duce dal famoso balcone di Piazza Venezia a Roma, si trova ad affrontare la guerra, la morte dei suoi cari, la fuga da Roma nelle marche e poi il ritorno nella sua città devastata dai bombardamenti. Lo sguardo di Francesco, trasfigurato dalla sua immaginazione, è la cifra caratteristica di questo lavoro di Parazzoli in cui il piccolo protagonista attraversa la storia, la guerra ma anche la quotidianità delle persone che le subiscono, con un’innocenza e una forza da “piccolo dio immortale”.

 

Abbiamo raggiunto Ferruccio Parazzoli via Skype presso la sede dell’editore SEM, e con lui abbiamo parlato della trama del libro, dello sguardo peculiare del piccolo Francesco, di cosa ha significato per l’autore raccontare questa storia e del ruolo della scrittura, dice Parazzoli: “Questo libro mi ha fatto tornare la fiducia nella letteratura”, lasciandoci alla fine di questa intervista con un’”invincibile speranza negli uomini e nelle donne che oggi vorremmo poter ritrovare”.

Ferruccio Parazzoli (Roma, 1935) è uno dei più importanti scrittori italiani. Autore di numerosi saggi e romanzi, tra cui ricordiamo “Il giorno del mondo” (1977), “Il tempo in villa” (1994), “L’evacuazione” (2005). Parazzoli è stato selezionato per due volte nella cinquina del Premio Campiello (1977 e 1982) e nella cinquina del Premio Strega (1985), per il romanzo "Il giardino delle rose".

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo