Seguici    
Accedi
 

Festa della musica 2019: conferenza stampa di presentazione

Il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, in tantissime città europee, la musica invade senza barriere strade, piazze, cortili, chiostri e anche luoghi solitamente non adibiti allo spettacolo, in una celebrazione di ogni genere musicale, moderno o classico, che mobilita scuole di musica, conservatori, associazioni, orchestre, corali, bande etc. e che promuove i giovani musicisti affinché abbiano uno spazio per farsi conoscere e confrontarsi con il pubblico.

L’edizione 2019 ha previsto anche due importanti iniziative "Aspettando la Festa della musica" in grado di diffonderne i valori. Il 21 dicembre "Aspettando la Festa della Musica" la Comunità europea ha incontrato i cittadini a Genova la mattina al Palazzo Ducale, La sera nell'Auditorium di Strada Nuova un concerto di 12 violoncelli e a seguire gruppi di giovani cantautori. Il 21 marzo "Aspettando la Festa della Musica" la Comunità europea incontrerà i cittadini a Roma nella mattinata presso il Liceo Vittoria Colonna e la sera a Piazza di Spagna una grande performance delle "Poupée Géantes & Les Tambours" della Compagnie Transe Express teatro e musica en plein air. Nella giornata del 21 giugno, inoltre, tutte le città che hanno scelto di partecipare, invitano protagonisti della musica e cittadini a scendere nelle strade per creare un evento musicale spontaneo.

Il successo dell’iniziativa è possibile grazie alla più ampia partecipazione di artisti, operatori e realtà del territorio, e il coinvolgimento delle istituzioni e degli enti quali il Ministero della Giustizia, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero della Salute, l’ANCI e la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l’UNPLI nonché della Rai e di Rai Radio 3.

Quest’anno il testimonial della Festa della Musica, promossa dal MiBAC con l'AIPFM Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica, sarà il Maestro Roberto Vecchioni. A coronare la scelta sarà un concerto straordinario nel contesto spettacolare della Cava del Sole a Matera capitale europea della cultura, con l’Orchestra di Piazza Vittorio, che salirà con lui sul palco dopo un percorso musicale comune. Il concerto di venerdì 21 giugno sarà dunque un vero inno alla Musica. Un'occasione unica, che ribadisce la generosità del Maestro, la sua disponibilità a mettersi a disposizione della Cultura senza confini e il lavoro insieme, così come l’impegno verso un pubblico sempre più ampio, per diffondere la musica di qualità e promuoverla in ogni contesto sociale. Il repertorio, prevalentemente pop con incursioni nelle musiche world, sarà occasione come sempre di dialogo aperto con il pubblico in uno spirito inclusivo e divulgativo che parte dal pensiero fondante che divulgare sia far innamorare e non banalizzare, che la bellezza sia un linguaggio universale e che nessuno ne dovrebbe essere escluso.

Il concerto di Matera sarà realizzato dall’AIPFM in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, la Siae, Assomusica, il Comune di Matera e CAFIM.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo