Seguici    
Accedi
 

FINLANDIA: IL PATRIMONIO FORESTALE

La Lapponia del nord è caratterizzata da inverni molto rigidi e da una vegetazione un tempo molto più ricca di oggi. Gli alberi vi crescono lentamente e molti di essi si ammalano a causa dell’inquinamento dell’acqua, del suolo e dell’aria; a ciò si aggiunge la deforestazione selvaggia che ha colpito in un tempo non troppo lontano questi luoghi, allo scopo di produrre la cellulosa. D’altra parte il rimboschimento è considerato del tutto inutile, visti i tempi di crescita della vegetazione, quattro volte più lunghi che nel resto d’Europa.
Harald Helander, un ambientalista che ha scelto di vivere in Lapponia, testimonia, in un’intervista, la propria rabbia per il grande patrimonio perduto. Tuttavia le lotte degli ambientalisti hanno prodotto qualche risultato, limitando, almeno parzialmente, l’abbattimento degli alberi rimasti. Con il sostegno dell’Unione Europea, inoltre, la Lapponia ha cercato di porre fine alla disoccupazione, creando figure professionali il cui ruolo sia compatibile con il rispetto dell’ambiente.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo