Seguici    
Accedi
 

Gadget scolastici eco-friendly

 Gadget scolastici eco-friendly

Anno dopo anno, la lista degli articoli necessari per affrontare il primo giorno di scuola è sempre più ampia e dettagliata, sia che si parli di scuole primarie o secondarie, che di università.
Soprattutto sul web è possibile trovare rivenditori che, di anno in anno, ampliano la fornitura di prodotti riciclati, creando, nei loro store on-line, sezioni sempre più consistenti in grado di soddisfare le esigenze più “green”, a prezzi molto spesso accessibili e concorrenziali.
Questa è una buona occasione per consigliare prodotti e oggetti eco friendly da portare in classe, per dare una mano all’ambiente.
Ci sono numerose aziende che lavorano nel settore, e le idee di certo non mancano. Dall'Inghilterra arriva un utilissimo oggetto green per i più piccini: la colla ecologica I-Glu resistente, lavabile e biodegradabile, in un tubetto interamente prodotto con materiali riciclati.

La geografia, si sa, è una materia ostica per molti bambini. Per questo, per memorizzare nomi e posizioni di città, fiumi e stati, possono essere utili i coloratissimi mappamondi a cuscino realizzati con stoffe riciclate, prodotti da una cooperativa del Bangladesh.

Dopo la geografia, passiamo alla matematica: per fare i calcoli con precisione e in modo del tutto ecologico, si può trovare H2 Power, la calcolatrice con batteria ad acqua, disponibile ad un costo di circa 15 sterline (17 euro).
Diversamente dalle batterie tradizionali, difficilmente smaltibili, qui siamo di fronte ad una batteria interamente eco compatibile, costituita da acqua e materiali riciclabili. Per mantenere il rifornimento di energia costante bisogna riempire il serbatoio della batteria quando l'acqua evapora, più o meno ogni 2-3 mesi. Questo tipo di batteria dura un minimo di due anni, dopodiché deve essere sostituita con delle apposite ricariche che si trovano in commercio.

Nell’ e-commerce eco-friendly si possono anche trovare delle matite interamente derivate dal riciclo della carta di giornale, con fogli pressati e arrotolati intorno ad un cuore di grafite.

Oggetti che ormai 10 anni fa potevano rappresentare solo una novità, oggi come oggi fanno parte integrante della nostra vita, sia a scopo lavorativo che ludico.
E’ il caso delle pennette USB per salvare foto, documenti o musica. Sulla rete si possono trovare unità da 2 a 4 gigabyte totalmente in plastica e alluminio riciclato, con costi che variano dai 10 ai 15 euro.

Anche per gli studenti delle scuole superiori e per gli universitari non mancano oggetti eco sostenibili.
Ad esempio un caricatore solare portatile per computer, lettori mp3, iPod, navigatori satellitari e cellulari, affinché ciascuno possa alimentare i propri dispositivi in piena autonomia, senza spreco di energia. Il costo si aggira sui 200 euro.

Cliccare sul link seguente per visualizzare la gallery:
http://goo.gl/x9rZ2N

Tags

Condividi questo articolo