Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

Galileo Galilei: Il processo e la condanna

Il 21 febbraio 1632 fu pubblicato a Firenze il "Dialogo di Galileo Galilei Linceo, dove ne i congressi di quattro giornate, si discorre sopra i due massimi sistemi del mondo, tolemaico e copernicano", opera che pose il suo autore in rotta di collisione con la Chiesa esponendolo a una grave accusa, quella di divulgare una teoria errata che contravveniva alla Bibbia ponendo il sole e non la terra al centro dell'universo.

Con il primo interrogatorio del grande scienziato, il 12 aprile 1633 la Santa Inquisizione dava inizio al processo per eresia di Galilei, reo di aver aggirato l'ordine della censura ecclesiastica di non trattare l'ipotesi copernicana pubblicando il suo Dialogo sopra i massimi sistemi.

Il filmato contiene immagini di fiction che illustrano la vita e le scoperte di Galileo relative al movimento della Terra intorno al Sole. A causa del suo appoggio alle teorie copernicane, Galileo è costretto a recarsi a Roma davanti al Sant’Uffizio, per difendere la sua posizione. Nel 1623 il Cardinale Maffo Barbieri, amico ed estimatore dello scienziato, diventa Papa col nome di Urbano VIII. Convinto del momento propizio per promulgare le sue idee e le sue corrette convinzioni scientifiche, Galileo scrive un libro nel quale i sostenitori della teoria aristotelica argomentano con i copernicani. La voce fuori campo illustra brevemente il contenuto del libro sottolineando come Galileo attribuisse agli argomenti copernicani maggior solidità ed esattezza. L’aristotelico Simplicio veniva dichiarato vincitore della disputa, nonostante il lettore avesse già capito in realtà la serietà degli argomenti portati dal copernicano, anche perché quest’ultimo parlava in italiano, mentre Simplicio si esprimeva in latino. A causa di questa opera e delle sue idee, nel 1633 Galilei viene processato e minacciato di tortura. In seguito egli rinnega le sue idee scientifiche e sceglie di vivere agli arresti domiciliari nella sua casa di Firenze, restando sempre convinto della validità delle sue scoperte astronomiche. Solo nel 1983 Galilei è stato riabilitato dalla Chiesa cattolica, che oggi riconosce la validità della sue scoperte.

Il video appartiene alla serie L'Universo della Meccanica che ripercorre la storia delle leggi della meccanica, dalle intuizioni di Galileo (1564-1642) alla teoria della relatività.

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo