Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

GAS: LA LIQUEFAZIONE. L’UNIVERSO DELLA MECCANICA

Nella serie L’universo della meccanica si ripercorre la storia delle leggi della meccanica, dalle intuizioni di Galileo Galilei (Pisa 1564 - Arcetri, Firenze 1642) alla teoria della relatività.
Il filmato si apre ricordando la storia degli sforzi compiuti dai chimici che nell’Ottocento tentarono di liquefare l’aria. Questa pagina della storia della scienza è strettamente legata alle scoperte termodinamiche.
James Prescott Joule (1818-1889) riuscì a calcolare l’equivalente meccanico del calore. Tra i gas che ancora non si era riusciti a rendere liquidi c’erano l’ossigeno, l’azoto e l’idrogeno.
Grazie alla scoperta dell’effetto Joule-Thomson, per cui un gas reale espandendosi si raffredda, James Dewar (1842 1923), inventore del thermos, con l’utilizzo di un processo di raffreddamento a cascata messo a punto da Michael Faraday, fu il primo a liquefare l’idrogeno.
Il professor Goodstein esegue alcune prove sul raffreddamento dell’aria e sugli effetti delle bassissime temperature sulla materia. Nel corso di una di queste dimostrazioni, egli immerge un fiore in azoto liquido: il fiore diventa fragilissimo, come se fosse di cristallo.
Il filmato termina con l`esperimento in cui un conduttore, portato a bassissime temperature, subisce una drastica diminuzione della sua resistività (la resistività è l`attitudine di una sostanza a condurre correnti elettriche).

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo