Seguici    
Accedi
 

GERMANIA NAZISTA: OBIETTIVI DI CONQUISTA. L`EUROPA TRA LE DUE GUERRE

Attraverso varie testimonianze l`unità didattica ricostruisce il quadro storico e politico degli anni in cui Hitler fu al potere in Germania. Nel 1937 il Fuehrer illustra ai suoi generali il suo vero obiettivo: la conquista di grandi spazi di territori nella vasta area orientale dell`Europa dove la razza germanica avrebbe potuto imporsi alle popolazioni locali. La prima occassione di allargare i confini del Reich nazista si presenta per il dittatore con l`annessione della Repubblica austriaca avvenuta nel marzo del 1938. L`Anschluss dell`Austria apre la strada ad una nuova aggressione territoriale di Hitler rivolta ora verso la Cecoslovacchia. Il fine è quello di annettere alla Germania il territorio dove vive la minoranza tedesca dei Sudeti in Boemia. Chamberlain, primo ministro inglese, vola a Berchtesgaden, in Germania, per incontrare Hitler e sperare che la crisi possa essere superata con un negoziato. Nel settembre del `38 si svolge a Monaco una Conferenza tra Germania, Italia, Gran Bretagna e Francia dove - con la mediazione di Mussolini - si decide di cedere a Hitler il territorio dei Sudeti. Ma nel marzo del `39, soltanto cinque mesi dopo, Hitler invade il resto della Cecoslovacchia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo