Seguici    
Accedi
 

Giovanni Falcone: una vita contro la mafia

Sabato 23 maggio 1992 alle 17:40 strage di Capaci: perdono la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta: Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo e Vito Schifani. In questo filmato realizzato per il TG1 la sera dei suoi funerali si ripercorre - attraverso la voce narrante dell'attore Miichele Placido – la vicenda umana e professionale del giudice assassinato, con stralci di interviste e memorie.

Dal popolare quartiere della vecchia Palermo dove Giovanni Falcone è nato, al rapporto con i familiari, agli anni della scuola e della facoltà di giurisprudenza, viene raccontata la formazione del giovane magistrato.

Si ripercorrono in forma di diario il primo incarico in magistratura nella piccola città di Lentini, gli anni alla procura di Trapani, l’arrivo a Palermo e la collaborazione con il capo dell’ufficio istruzione Rocco Chinnici.

In conclusione una riflessione di Giovanni Falcone sulla lotta alla mafia: la certezza di poterla sconfiggere passa solo attraverso un effettivo e serio impegno dello Stato contro di essa.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo