Seguici    
Accedi
 

GIOVANNI TESTORI: MILANO, VITA E LAVORO

Intervista a Giovanni Testori (Novate Milanese 1923 - Milano 1993) nel suo studio e nei luoghi dove sono ambientati i suoi libri, per parlare di com`era e di com`è Milano.
Testori constata che la febbre del consumismo e del neo-capitalismo è stata distruttiva e ha creato grandi sacche di emarginati. Intorno a Milano sono sorte le periferie: casermoni di cemento, squallidi abituri senza verde e senza punti di ritrovo.
Testori parla della sua concezione del teatro, che ha messo in discussione l`essere del teatro borghese e di quello sociale, e del significato della sua ricerca sul linguaggio, che mescola diverse lingue e dialetti.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo