Seguici    
Accedi
 

Giuseppe Feyles, Strani delitti all`hotel dei filosofi

In una valle tra alte montagne si trova un hotel molto speciale: i suoi ospiti sono tutti filosofi di epoche e paesi diversi. Una notte viene trovato il cadavere di Parmenide e poco dopo quello di Kant che indagava sul delitto, seguito da quello di Agostino. L’io narrante del romanzo di Giuseppe Feyles, Strani delitti all’hotel dei filosofi, pubblicato da Manni, è il giovane cuoco dell’hotel e seguire l’evoluzione del caso gli offrirà un formidabile spaccato di storia della filosofia. Costruito sul filo dell’ironia il libro mette in scena le argomentazioni filosofiche e gli uomini che le hanno portate avanti, con tanto di note che aiutano il lettore a rintracciare le fonti originali.

Giuseppe Feyles è nato a Torino nel 1956. Ha insegnato Storia e Filosofia nei licei. Dal 1984 lavora nel settore televisivo come autore e produttore, dapprima per la Rai radio e tv, poi in Mediaset. È stato direttore di Retequattro, Iris e Top Crime e in seguito vicedirettore generale di Videotime (Mediaset). Attualmente è consulente di Mediaset e di Reallifetv. Per oltre dieci anni docente a contratto dell'Università Cattolica di Milano, collabora con l’Università Roma Tre, con UniNettuno e con diverse testate giornalistiche. Ha pubblicato i saggi La televisione secondo Aristotele (Editori Riuniti 2003), Il montaggio televisivo (Carocci 2010) e la raccolta di racconti La classe scomparsa (Manni 2016).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo