Seguici    
Accedi
 

GIUSEPPE MAROTTA: IL LIBRO DI TUTTE LE FAVOLE

“Ho vissuto per anni lontano dal mio paese, per lavorare nel mondo della carta stampata. E, all’improvviso, Napoli, le sue persone, il suo mare, si sono fatti vivi dentro di me…”: così lo scrittore partenopeo Giuseppe Marotta (Napoli 1902- ivi 1963) spiegava l’origine delle tante pagine dedicate alla sua città. Sulla scorta di immagini del golfo e dei vecchi quartieri, come della lettura di alcune “cartoline” dall’Oro di Napoli, vengono ricostruite la vita e la poetica di Marotta, cantore di una Napoli insieme comica e amara, della quale diceva: “è stata, resta e sarà il libro di tutte le favole”.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo