Seguici    
Accedi
 

I PADRI SCALABRINIANI. STORIE DELL`EMIGRAZIONE

I canti popolari dei contadini introducono, in questa unità audiovisiva, alla storia dell’emigrazione. Già nell’Ottocento, per Isidoro Mel l’emigrazione era conseguenza della mancanza di disponibilità di braccia per l’agricoltura. Secondo altri teorici come Leopoldo Franchetti la libertà d’emigrazione, invece, era fuori discussione.
Il Governo Crispi fu favorevole all’emigrazione. Proprio nel 1887, anno della cosiddetta “Legge Crispi”, nacquero i missionari di San Carlo, ad opera di monsignor Scalabrini, con l’intento di offrire assistenza agli immigranti; alcuni missionari furono inviati nell’America del Nord, altri in quella del Sud (soprattutto in Brasile). Gli scalabriniani operavano nel sociale anche con l’ausilio di istituzioni laiche come la Dante Alighieri e la Società Umanitaria.
L’unità prosegue con la rappresentazione del lavoro nelle miniere siciliane e dei primi scioperi operai.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo