Seguici    
Accedi
 

IL DNA RICOMBINANTE. STORIA DELLA SCIENZA

Il ciclo di unità audiovisive dal titolo comune Storia della scienza, tratte dal progetto di Rai Educational Pulsar, propone il racconto, in ordine cronologico, delle radicali trasformazioni introdotte dalla scienza e dalla tecnologia nel corso del Novecento.
Lo scopo è quello di offrire agli insegnanti un supporto didattico che, oltre a sintetizzare i concetti basilari, ponga l`accento su un aspetto spesso trascurato dai libri di testo: la dimensione storica e culturale che ha favorito il progresso scientifico.
Per DNA ricombinante si intende una molecola di DNA creata artificialmente. Il primo risultato in questo senso lo ottiene nel 1972 Paul Berg, il quale ricombina due sezioni di molecole prese da due diversi virus: un evento che influenzerà profondamente lo sviluppo della biologia molecolare.
L`audiovisivo propone un`intervista a Ernst Mayr, naturalista e filosofo dell`Università di Harvard, che parla dei progressi compiuti dalla medicina nella cura delle malattie genetiche per merito dell`applicazione di tecniche mutuate della biologia molecolare. Tuttavia, sottolinea la Vassart, la comunità scientifica è divisa riguardo alla nuova scoperte e lo stesso Berg riconosce rischi e pericoli del lavorare con il DNA ricombinante.
La parte conclusiva dell`unità, con il supporto di immagini riprodotte al computer, partendo da lunghe catene di acidi nucleici, descrive la struttura del DNA ricombinante. Vengono inoltre ricordati i meriti di Fredrick Sanger - a cui si deve l`identificazione della struttura molecolare dell`insulina - premio Nobel per la chimica nel 1980 insieme a Paul Berg e Walter Gilbert, per le ricerche condotte sugli acidi nucleici.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo