Seguici    
Accedi
 

IL GIARDINO ITALIANO: TRASFORMAZIONI TRA SETTECENTO E OTTOCENTO

L_%_unità tratta il passaggio graduale dal giardino fastoso e ancora celebrativo del dominio del sovrano, come quello della Reggia di Caserta, ai giardini romantici, frutto della rielaborazione del giardino inglese, e, infine, ai moderni parchi-giardino pubblici.
L’audiovisivo rappresenta un excursus che, passando attraverso le ville siciliane del Settecento, ornate secondo i modelli del tardo o secondo barocco da giardini signorili con statue mostruose, piante esotiche, arredi minimi in pietra, arriva al tramonto dell’idea di giardino come paradiso privato, con l’apertura al pubblico dei giardini esistenti, come quello di Boboli a Firenze, e alla nascita dei parchi pubblici di Milano e Venezia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo