Seguici    
Accedi
 

IL LASER. STORIA DELLA SCIENZA

Il ciclo di unità audiovisive dal titolo comune Storia della scienza, tratte dal progetto di Rai Educational Pulsar, propone il racconto, in ordine cronologico, delle radicali trasformazioni introdotte dalla scienza e dalla tecnologia nel corso del Novecento.
Lo scopo è quello di offrire agli insegnanti un supporto didattico che, oltre a sintetizzare i concetti basilari, ponga l'accento su un aspetto spesso trascurato dai libri di testo: la dimensione storica e culturale che ha favorito il progresso scientifico.
La conduttrice Virginie Vassart, in studio, ricorda che nel dicembre del 1953 viene realizzato il primo MASER (Molecular Amplification by Stimulated Emission of Radiation), un amplificatore di microonde. Al 1958, invece, risale l'invenzione del LASER (Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation).
Segue un'intervista al fisico americano Charles Townes (1915), l'inventore del MASER, premio Nobel per la fisica nel 1964. Infine, sulla scorta di fotografie e disegni schematici, Townes, dopo aver accennato al funzionamento del MASER, sottolinea il principio su cui si fonda il LASER: l'emissione stimolata di luce.
Ogni sostanza a livello molecolare può interagire con una radiazione elettromagnetica, sia assorbendo la radiazione, che emettendola. L'emissione di una radiazione elettromagnetica da parte di una sostanza può essere spontanea o, come appunto nel caso del laser, stimolata.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo