IL LIBERO PROFESSIONISTA. LAVORO E DIGITALE

Carlo Massarini, in studio, spiega che gli standard etici e professionali dei lavoratori autonomi "classici" quali, ad esempio, i medici e gli architetti, vengono garantiti dall`iscrizione agli ordini professionali. Quali sono, invece, le forme di tutela per i nuovi lavoratori autonomi? Nell`intervista Sergio Bologna, professore universitario e direttore di una società di consulenza nel settore dei trasporti, prendendo spunto dal suo libro "Il lavoro autonomo di seconda generazione", in cui viene sottolineata la scarsa tutela provvidenziale per i nuovi liberi professionisti, ritiene che il primo passo da compiere in favore di questa categoria sia il riconoscimento della loro identità collettiva.

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo