Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

IL LINGUAGGIO SEGRETO DEGLI ANIMALI

I mammiferi, gli uccelli, gli insetti e gli anfibi possiedono specifiche capacità di emissione di ultrasuoni, non percepibili dall’orecchio umano, che servono loro a comunicare con elementi della stessa specie. Essi sono composti da sequenze di impulsi prodotti dai diversi animali a intervalli più o meno regolari, a seconda dei messaggi trasmessi. La branchia dell’etologia che studia queste affascinanti tecniche di comunicazione delle specie animali è detta bioacustica. Essa si occupa di individuare le modalità secondo le quali gli animali stabiliscono i rapporti tra di loro attraverso l’emissione di suoni.
L’unità audiovisiva illustra i primi passi compiuti da questa disciplina nell’ambito degli studi, compiuti dal professor Gianni Pavan del centro di bioacustica dell’università di Pavia, sull’utilizzo di particolari programmi informatici per l’acquisizione e l’analisi degli ultrasuoni di origine animale. Oggi la bioacustica ha conosciuto importanti sviluppi nello studio dei cosiddetti “paesaggi acustici”, giungendo ad interessanti esiti che contemplano la possibilità di utilizzare questi suoni in attività legate, per esempio, alla lotta biologica in agricoltura e selvicoltura.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo