Seguici    
Accedi
 

IL MONTAGGIO. IL CINEMA COME SI FA

I registi Ferrara e Gambetti introducono l`unità audiovisiva da Cinecittà parlando di Griffith, (1875 - 1948) regista, produttore cinematografico e sceneggiatore statunitense, riconosciuto come particolare colui che stabilì le regole del cinema narrativo, che ha portato il montaggio ad altissimi livelli, e di Ejzenstejn, (1898 – 1948) il regista sovietico, ritenuto tra i più influenti della storia del cinema per via dei suoi lavori, proprio per l`uso innovativo del montaggio; segue Nanny Loy che spiega l`esperimento di Kuleschof e Pudovkin elaborato per la scuola del cinema di Mosca.
Si passa poi a spiegare che cos`è e come funziona la moviola, come avviene la messa al ciak e per quale motivo si batte il ciak prima di ogni scena. Il regista Maselli e il montatore Perpignani parlano del rapporto che intercorre tra regista e montatore.
Conclude l`unità una testimonianza di Bertolucci sulla creatività del montaggio.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo