Seguici    
Accedi
 

Il progetto ESAT

IL PROGETTO ESAT - “Progetti innovativi delle scuole”
Si è svolto a Fiuggi dal 2 al 4 marzo scorso il convegno internazionale dedicato all’ ESaT, European Science and Technology, un progetto pilota europeo del Ministero della Pubblica Istruzione, finalizzato alla diffusione e alla valorizzazione della cultura scientifica e tecnologica per il miglioramento dell’offerta formativa. Al progetto hanno partecipato scuole di Italia, Grecia, Portogallo, Austria che hanno presentato lavori sui temi: “Cibo”, “Energia e modelli”, “Aria e acqua”. Sono stati selezionati i lavori dei ragazzi di venticinque scuole premiati nel corso della manifestazione. Hanno partecipato: il Convitto Nazionale Statale “Cicognini” di Prato, il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria, l'ITIS “Pininfarina” di Moncalieri (TO), l'ITIS “Giovanni Giorgi” di Roma,il Liceo Scientifico “L. Mossa” di Olbia, l'ITG “A. Righi” di Reggio Calabria, il Convitto Nazionale “D. Cirillo” di Bari ed il Liceo Scientifico Statale “A. Vallisneri” di Lucca.

Via Panisperna - “Science Story”
Emilio Segrè, Edoardo Amaldi e Ettore Majorana, reclutati dalla facoltà di Ingegneria, furono i primi allievi di Enrico Fermi, presso l’Istituto di Fisica dell’Ateneo Romano di Via Panisperna. Tutti insieme collaborarono, nel 1934, alla scoperta delle proprietà dei neutroni lenti, che dette l’avvio alla realizzazione del reattore nucleare e alla bomba atomica. Lo straordinario capitolo della fisica delle particelle aperto da Fermi proprio a Via Panisperna, si conclude con la consegna del premio Nobel per la Fisica nel 1938.
Nuovi robot su Marte - “NASA & Science”
Dopo Spirit e Opportunity, arrivano il K9, Skorpion e Snake. I nuovi robot, in fase di messa a punto nei laboratori della NASA, destinati all’esplorazione del Pianeta Rosso, rappresentano l’avanguardia scientifica e tecnologica e promettono grossi passi avanti nella ricerca di forme di vita, presenti o passate, su Marte. Dotati di sofisticate tecnologie e capaci di comunicare in modo tempestivo con i ricercatori dei laboratori Nasa, sono un ulteriore tassello verso la realizzazione dell’ambizioso obiettivo dell’Agenzia spaziale Usa: creare un robot “astuto”, in grado di “reagire” autonomamente a stimoli esterni e in situazioni di emergenza.
Astronomia di ieri e di oggi - “Alla scoperta del cielo”
Lo studio del cosmo ha subito, negli ultimi secoli, una grande trasformazione e conseguito risultati straordinari. In studio l’astronomo Franco Pacini ripercorre la storia dell’osservazione astronomica, legata anche al progressivo sviluppo di strumenti sempre più potenti, e ci spiega come l’astronomia sia sempre più in stretto rapporto con scienze affini quali la fisica, la chimica, la geologia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo