Seguici    
Accedi
 

Imparare in Rete

Le tecnologie informatiche e telematiche, già presenti in molte nostre attività quotidiane, stanno assumendo un ruolo sempre maggiore anche nel campo della didattica. In che modo queste tecnologie stanno cambiando il modo di insegnare? Nel corso della puntata Luciano Onder ne discuterà con gli ospiti in studio.

Per la rubrica “Magazine” intervista al dott. Marcello Coradini, coordinatore delle missioni nel sistema solare dell’ESA, sulla missione Rosetta dell’Agenzia Spaziale Europea che si pone l’ambizioso obiettivo di svelare alcuni misteri circa la struttura delle comete e la nascita del Sistema Solare. Sempre per “Magazine” Elisabetta Durante, giornalista scientifica de “ Il Sole 24 Ore”, ci spiegherà il meccanismo della fusione fredda.
Per “MIUR informa” il concorso “Montagna e sport: tra tutela e sviluppo sostenibile” che la Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con il MIUR, ha istituito in considerazione dell'importanza ricoperta dalle attività sportive in occasione della XX edizione dei Giochi Olimpici Invernali di febbraio 2005 a Torino.
Per la rubrica “MIT” “Axion e la materia oscura”. Andrà in onda un'intervista al prof. Frank Wilczek, fisico teorico del MIT, Nobel per la Fisica 2004 con David J. Gross e H. David Politzer per la scoperta della libertà asintotica nella teoria delle interazioni forti, che ci spiegherà la nuova ipotesi sulla composizione della materia oscura, in cui è stata introdotta, per migliorare l’equazione del QCD, una nuova particella: l’assione.
Per “Viaggio nella medicina” il filmato “Cervelli evoluti”. L'uomo è l'animale più evoluto del pianeta. È riuscito a progettare macchine che gli hanno permesso di sollevarsi da terra e volare, a costruire strumenti ultrasofisticati con cui studiare gli angoli più remoti dell'universo. Ma da cosa dipende questa straordinaria capacità del nostro cervello di rinnovarsi continuamente e reinventare il mondo che lo circonda? In un documentario della BBC, Susan Greenfield ci racconta l'affascinante storia dell'evoluzione della nostra mente.
Per “I protagonisti della scienza” “Alan Turing”. Un servizio ripercorrerà la storia del matematico inglese che per primo ha immaginato la possibilità di realizzare macchine realmente pensanti. Fu proprio lui, convinto che si potessero costruire macchine capaci di mimare tutti i processi del cervello umano, ad elaborare nel 1950 quello che oggi è noto come test di Turing ed è alla base di tutto lo studio moderno sull'intelligenza artificiale.
La “Pillola” di Explora Web di questa settimana è dedicata alle “Energie pulite”.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo