Seguici    
Accedi
 

Internet of Things: il mobile che interconnette

 Internet of Things: il mobile che interconnette

Quando parliamo di Internet of Things, intendiamo quell’insieme di oggetti interconnessi tramite mobile dei quali in Italia se ne contano 6 milioni, in aumento del 20% rispetto al 2012, per un valore di mercato pari a 900 milioni di euro, con una crescita dell'11%, in controtendenza rispetto alla flessione registrata dal mercato Ict. Tali dati sono emersi dalla ricerca dell'Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, sotto la direzione di Alessandro Perego, responsabile scientifico dello stesso.

Smart Car:-Tra gli ambiti in maggiore espansione, vi sono quello della Smart Car che nel 2013, conta 2 milioni di auto connesse, pari a un +35% sia in termini numerici che di fatturato rispetto al 2012, il 95% delle quali attraverso applicazioni per l’utilizzo di box Gps/Gprs per la localizzazione dei veicoli privati e la registrazione dei parametri di guida a scopo assicurativo. Inoltre si stima che nel 2016 le macchine connesse saranno il 20%, per un totale di oltre 7,5 milioni di auto.

Smart Home & Building: rappresenta un quinto del fatturato delle soluzioni IoT e che mirano al confort e alla sicurezza dell’utente finale, affiancandosi alle tradizionali soluzioni di domotica e automazione industriale basate su tecnologia cellulare. Nel prossimo futuro, con l’affermarsi delle tecnologie wireless nell’ambiente domestico, si prevede che nel 2016 si arriverà a più di 3 milioni di oggetti domestici connessi, a fronte dell’1% delle abitazioni in Italia attualmente dotato di dispositivi per il telecontrollo del riscaldamento e/o l’antintrusione. Questo è il settore a cui le startup sono maggiormente interessate con un’offerta molto ampia che va dal comfort al risparmio energetico.
Smart City: rappresenta uno dei principali campi di applicazione dell’Internet of Things, nella quale però l’Italia ne ha circoscritto l’ambito. Nel 2013, con 12 milioni di euro, l'illuminazione intelligente rappresenta il 18% del valore complessivo della Smart City in Italia. Seguono le applicazioni di raccolta rifiuti per l’identificazione dei cassonetti e il supporto alla tariffazione puntuale (13% delle applicazioni, 28% delle città analizzate).
 

Tags

Condividi questo articolo