Seguici    
Accedi
 

Intervista alla neuroscienziata Laura Cancedda

Durante la IV edizione del Festival della Comunicazione di Camogli 2017, Giovanni Paolo Fontana intervista la neuroscienziata Laura Cancedda, laureata cum laude in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (CTF) presso l’Università degli Studi di Genova e dottore di ricerca in Neurofisiologia presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, ha inoltre condotto un periodo di post-dottorato presso l’Università della California, Berkeley. Attualmente è senior Group leader presso il dipartimento di Neuroscienze dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova e ricercatore presso l’Istituto Telethon Dulbecco.

L'intervento di Laura Cancedda al Festival della Comunicazione di Camogli 2017: Le connessioni cerebrali: come si formano e cosa succede quando qualcosa va storto. Il cervello umano è un organo estremamente complesso che contiene un numero strabiliante (oltre 100 miliardi) di unità funzionali, i neuroni. Queste cellule sono connesse le une alle altre da circa 10000 connessioni l’una e comunicano fra loro attraverso segnali elettrici e chimici che regolano le funzioni dell’organismo, da quelle più elementari a quelle più complesse. La comprensione del cervello e del suo sviluppo rappresenta ancora oggi una delle grandi sfide della ricerca e un punto di partenza per capire la causa delle malattie del sistema nervoso.

 

Per vedere le altre interviste realizzate da Rai Cultura durante il festival vai allo → Speciale Festival della Comunicazione di Camogli 2017.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo